mercoledì 22 febbraio | 03:34
pubblicato il 12/mag/2014 19:23

Dl lavoro: Brunetta, nuova fiducia. Perche' Renzi non elimina Camera?

Dl lavoro: Brunetta, nuova fiducia. Perche' Renzi non elimina Camera?

(ASCA) - Roma, 12 mag 2014 - ''Nuova, ennesima ''fiducia' del governo. Questa volta la vittima e' il decreto legge che doveva cambiare il mercato del lavoro: un anticipo di quel Jobs Act, copiato solo nel titolo dall'esperienza americana, e subito riposto nel cassetto in attesa - giugno del prossimo anno - di tempi migliori. Se questa e' la velocita' di Matteo Renzi, si misura a passi di tartaruga. Il decreto legge ''prendere o lasciare', per via della decisione assunta, e' ben peggiore del suo testo originale''. Lo dichiara in una nota Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia.

''Quello elaborato dal buon Poletti, che sembra essere l'unico ministro di questo governo con la testa sulle spalle.

Ne avevamo apprezzato i contenuti originari, al punto da rinunciare a batterci per emendamenti migliorativi, che pure erano possibili. Niente da fare. Il condizionamento della Cgil, con il supporto della sinistra sindacale del Pd, ne ha condizionato l'esito finale. Ed ora il governo, per imbrigliare la sua riottosa maggioranza, e' costretto a porre la terza fiducia sullo stesso provvedimento, modificato nei contenuti, dopo la prima fiducia alla Camera il 23 aprile e la seconda, su un testo cambiato, il 7 maggio al Senato. Ringrazieranno, forse, coloro che ritengono che sia la legge e non le liberta' di mercato a creare occupazione. Le nostre previsioni sono l'esatto contrario. Avremo purtroppo maggiore disoccupazione e nuovi esodi. Quanti imprenditori saranno costretti a licenziare perche' non in grado di sostenere questa nuova sorta di ''imponibile di manodopera'? Possibile che l'esperienza del passato non abbia insegnato nulla? E sulle fiducie a ripetizione, perche' Renzi, gia' che c'e', usando l'articolo 138 della Costituzione, dopo il Senato non elimina anche la Camera, cosi' potra' fare tutti i decreti che vuole?'', conclude Brunetta.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia