sabato 25 febbraio | 13:08
pubblicato il 04/giu/2014 17:43

Dl Irpef: Lepri buon provvedimento, chi attacca 80 euro non fa la spesa

Dl Irpef: Lepri buon provvedimento, chi attacca 80 euro non fa la spesa

(ASCA) - Roma, 4 giu 2014 - ''Chi disprezza gli 80 euro in busta paga, che poi sono a tutti gli effetti una quattordicesima, sicuramente non va al mercato a fare la spesa ogni giorno. L'effetto sull'economia si vedra' tra qualche mese ma, come ha gia' rilevato qualche giorno fa Confesercenti, sembra che i maggiori consumi faranno aumentare di tre miliardi la spesa delle famiglie. Anche la produzione italiana e l'occupazione risentiranno di questi effetti positivi''. Lo dichiara Stefano Lepri, vicepresidente del Gruppo Pd al Senato. ''In piu', nel Dl Irpef - continua - c''e' anche l'abbattimento del 10% dell'Irap: piu' di una buona boccata d'ossigeno per le imprese che impiegano molta forza lavoro.

Complessivamente si tratta di un buon provvedimento, concreto, semplice e che parla a cittadini e imprese''. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Aborto
Aborto, Bindi: bene Zingaretti, se Lorenzin non d'accordo lasci
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech