martedì 21 febbraio | 13:58
pubblicato il 04/giu/2014 12:56

Dl Irpef: Gasparri, e' ingiustizia sociale no a quoziente familiare

Dl Irpef: Gasparri, e' ingiustizia sociale no a quoziente familiare

(ASCA) - Roma, 4 giu 2014 - ''Il governo dice no al quoziente familiare, cosi' che non ci sara' alcun vantaggio fiscale per le famiglie, ha in cantiere la tassa di successione, a giugno ci sara' la stangata Tasi, una vera patrimoniale, e si pensa a nuove imposte per le aziende. Non e' giustizia sociale. E' una vergogna. Questa e' la realta'. Renzi fa il ganzo ma gli italiani non sono scemi. E presto lo manderanno tutt'al piu' a fare da capocomico in tv''. Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri (FI). ''Se la Corte dei Conti denuncia l'eccessivo carico della pressione fiscale basandosi sulle tasse del 2013, cosa dovremo aspettarci l'anno prossimo quando si fara' un calcolo sulle tasse di Renzi? - aggiunge -. La stessa Corte denuncia gia' l'inutilita' del bonus Irpef, definendolo un surrogato che non serve a nulla. Prima Letta, poi Renzi. La sinistra al governo porta solo tasse''.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Rossi: io già fuori dal Pd, spero Emiliano sia conseguente
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia