domenica 22 gennaio | 17:27
pubblicato il 14/mag/2014 18:00

Dl Irpef: emendamento Pd esclude da aliquota 26% c/c sotto 25mila euro

Dl Irpef: emendamento Pd esclude da aliquota 26% c/c sotto 25mila euro

(ASCA) - Roma, 14 mag 2014 - I depositi ed i conti correnti inferiori ai 25 mila euro potrebbero 'salvarsi' dal previsto aumento dell'aliquota dal 20 al 26% contenuta nel dl Irpef.

La proposta e' contenuta in uno dei circa 135 emendamenti del Pd al provvedimento, che porta la firma del presidente della commissione Finanze del Senato, Mauro Marino.

Sempre a firma del presidente Marino un'altra proposta di modifica al dl che prevede la riapertura della rateazione dei debiti fiscali, con la possibilita' offerta ai contribuenti decaduti dal beneficio entro il 22 giugno 2013 di richiedere un nuovo piano di rateizzazione. La richiesta va presentata non oltre il 31 luglio 2014.

njb/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4