lunedì 23 gennaio | 05:43
pubblicato il 01/ago/2013 15:12

Dl Ilva: e' legge dello Stato, arriva il commissario ambientale

Dl Ilva: e' legge dello Stato, arriva il commissario ambientale

(ASCA) - Roma, 1 ago - Il decreto Ilva e' stato approvato oggi in via definitiva dal Senato e ha lo scopo dichiarato di tutelare l'ambiente, la salute e il lavoro nell'esercizio d'imprese d'interesse strategico nazionale e prevede il commissariamento dell'acciaieria di Taranto, per la quale e' stato nominato commissario, Enrico Bondi e, sub-commissario, Edo Ronchi.

In generale il provvedimento stabilisce che il Consiglio dei Ministri possa deliberare il commissariamento di imprese d'interesse strategico nazionale, con almeno mille lavoratori subordinati, la cui attivita' produttiva comporti oggettivamente pericoli gravi per l'integrita' dell'ambiente e della salute a causa dell'inosservanza reiterata dell'autorizzazione integrata ambientale. Il commissario, nominato per dodici mesi, prorogabili fino a trentasei, esercita i poteri degli organi di amministrazione d'impresa e predispone il piano industriale, che deve conformarsi al piano ambientale redatto da tre esperti nominati dal Ministero dell'ambiente.

Il primo passaggio del decreto alla Camera ha visto l'approvazione di alcune modifiche che hanno introdotto l'obbligo, nella procedura di commissariamento, del parere delle Commissioni parlamentari, la possibilita' di applicare le norme del decreto anche a un singolo stabilimento o ramo d'azienda, l'attribuzione all'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA) la competenza a rilevare l'inosservanza delle prescrizioni contenute nell'autorizzazione integrata ambientale, la norma secondo la quale le somme sottoposte a sequestro penale e svincolate dal giudice debbano essere destinate a interventi di bonifica.

Introdotti anche tre nuovi articoli: il 2-bis, che assegna uno stanziamento di ulteriori 90.000 euro per le attivita' ispettive dell'ISPRA, il 2-ter, che prevede per la Regione Puglia una deroga al patto di stabilita' per gli interventi di risanamento ambientale e riqualificazione del territorio della citta' di Taranto, e il 2-quater, che pone fine alla figura del Garante dell'attuazione dell'Aia di Taranto. sgr/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4