sabato 10 dicembre | 09:48
pubblicato il 01/ago/2013 15:12

Dl Ilva: e' legge dello Stato, arriva il commissario ambientale

Dl Ilva: e' legge dello Stato, arriva il commissario ambientale

(ASCA) - Roma, 1 ago - Il decreto Ilva e' stato approvato oggi in via definitiva dal Senato e ha lo scopo dichiarato di tutelare l'ambiente, la salute e il lavoro nell'esercizio d'imprese d'interesse strategico nazionale e prevede il commissariamento dell'acciaieria di Taranto, per la quale e' stato nominato commissario, Enrico Bondi e, sub-commissario, Edo Ronchi.

In generale il provvedimento stabilisce che il Consiglio dei Ministri possa deliberare il commissariamento di imprese d'interesse strategico nazionale, con almeno mille lavoratori subordinati, la cui attivita' produttiva comporti oggettivamente pericoli gravi per l'integrita' dell'ambiente e della salute a causa dell'inosservanza reiterata dell'autorizzazione integrata ambientale. Il commissario, nominato per dodici mesi, prorogabili fino a trentasei, esercita i poteri degli organi di amministrazione d'impresa e predispone il piano industriale, che deve conformarsi al piano ambientale redatto da tre esperti nominati dal Ministero dell'ambiente.

Il primo passaggio del decreto alla Camera ha visto l'approvazione di alcune modifiche che hanno introdotto l'obbligo, nella procedura di commissariamento, del parere delle Commissioni parlamentari, la possibilita' di applicare le norme del decreto anche a un singolo stabilimento o ramo d'azienda, l'attribuzione all'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA) la competenza a rilevare l'inosservanza delle prescrizioni contenute nell'autorizzazione integrata ambientale, la norma secondo la quale le somme sottoposte a sequestro penale e svincolate dal giudice debbano essere destinate a interventi di bonifica.

Introdotti anche tre nuovi articoli: il 2-bis, che assegna uno stanziamento di ulteriori 90.000 euro per le attivita' ispettive dell'ISPRA, il 2-ter, che prevede per la Regione Puglia una deroga al patto di stabilita' per gli interventi di risanamento ambientale e riqualificazione del territorio della citta' di Taranto, e il 2-quater, che pone fine alla figura del Garante dell'attuazione dell'Aia di Taranto. sgr/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina