sabato 03 dicembre | 01:39
pubblicato il 01/ago/2013 12:13

Dl Ilva: Arrigoni (LN), ecomostro responsabilita' azienda e istituzioni

(ASCA) - Roma, 1 ago - ''La Lega Nord dice di no al decreto perche' non risolve nulla se non di concedere la deroga al Patto di stabilita' per la Regione Puglia,e' il solito provvedimento che aiuta solo una parte dell'Italia.

Purtroppo, non bastera' un poker di decreti per sanare il dramma ambientale dell'Ilva''. Lo ha dichiarato il senatore della Lega Nord Paolo Arrigoni durante le dichiarazioni di voto in Aula al Senato al dl Ilva bis.

''Al Senato come accade troppo spesso ci e' stato precluso di intervenire sul decreto per correggere le enormi lacune.

Il Governo ci ha costretto a licenziare un decreto che non sara' risolutivo. L'Ilva e' diventato un ecomostro per colpa dei proprietari: prima lo Stato e poi il privato. Ma le responsabilita' sono anche di chi doveva vigilare e non l'ha fatto. Il decreto - conclude Arrigoni - e' un precedente pericoloso: s'introduce di fatto una nuova via italiana al socialismo, volendo commissariare delle aziende private. E l'estensione anche agli altri stabilimenti dell'Ilva che non hanno causato il danno ambientale e' un torto agli azionisti''.

com-ceg/cam/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari