giovedì 08 dicembre | 05:34
pubblicato il 05/ago/2013 18:37

Dl fare: forte irritazione governo per stop taglio stipendi manager 25%

(ASCA) - Roma, 5 ago - Dal Governo trapela forte irritazione per lo stop delle commissioni Bilancio e Affari Costituzionali del Senato all'emendamento al dl del fare dell'esecutivo che avrebbe portato a un taglio del 25% per gli emolumenti ai manager pubblici e una stretta sui bonus. Si e' trattato di uno stop che ha avuto un percorso indiretto: le commissioni hanno approvato un emendamento che cancella le modifiche in materia apportate alle Camera, il Governo si e' dovuto 'arrendere' e rimettersi alle decisioni del Parlamento vedendosi sottratta la possibilita' di porre in votazione il proprio emendamento che prevedeva norme piu' restrittive come il taglio del 25%. Il Governo potrebbe anche pensare di riproporre la 'sforbiciata' agli stipendi dei manager con altro provvedimento. sgr/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni