domenica 11 dicembre | 00:06
pubblicato il 07/ago/2013 17:24

Dl Fare: Comaroli (LN), calderone senza riforme utili al Paese

(ASCA) - Roma, 7 ago - ''Il decreto del Fare sembra un'aspirina presa per curare un male ben piu' grave. Nel Paese le imprese continuano a morire e il governo con questo provvedimento ci ha messo del suo per peggiorare la situazione. Questo testo e' un calderone in cui non c'e' nessuna riforma strutturale, ma un nugolo variopinto di interventi che non affrontano i problemi alla radice. Al Paese non servono provvedimenti spot, ma un serio rilancio del comparto produttivo tramite l'abbassamento della pressione fiscale e un maggiore e piu' facile accesso al credito per le imprese. Per questo la Lega Nord votera' contro''. Lo ha affermato la senatrice della Lega Nord, Silvana Comaroli, durante le dichiarazioni di voto al dl Fare. com-ceg/cam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina