giovedì 23 febbraio | 15:18
pubblicato il 07/ago/2013 17:24

Dl Fare: Comaroli (LN), calderone senza riforme utili al Paese

(ASCA) - Roma, 7 ago - ''Il decreto del Fare sembra un'aspirina presa per curare un male ben piu' grave. Nel Paese le imprese continuano a morire e il governo con questo provvedimento ci ha messo del suo per peggiorare la situazione. Questo testo e' un calderone in cui non c'e' nessuna riforma strutturale, ma un nugolo variopinto di interventi che non affrontano i problemi alla radice. Al Paese non servono provvedimenti spot, ma un serio rilancio del comparto produttivo tramite l'abbassamento della pressione fiscale e un maggiore e piu' facile accesso al credito per le imprese. Per questo la Lega Nord votera' contro''. Lo ha affermato la senatrice della Lega Nord, Silvana Comaroli, durante le dichiarazioni di voto al dl Fare. com-ceg/cam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Grana Padano, nuovo marchio indica provenienza latte su confezioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech