sabato 03 dicembre | 02:07
pubblicato il 20/giu/2013 12:00

Dl emergenze/ Salta accordo, da governo prima fiducia,domani voto

Scintille esecutivo-5 stelle. Franceschini: Basta tattica

Dl emergenze/ Salta accordo, da governo prima fiducia,domani voto

Roma, 20 giu. (askanews) - Saltato l'accordo sul dl emergenze raggiunto stamattina alla Camera grazie ad un'intesa che era stata trovata con i 5 stelle sulle norme da stralciare dal provvedimento, il governo ha deciso di porre la prima questione di fiducia. Il voto è stato fissato per domani alle 11. Una scelta che ha provocato scintille tra governo e parlamentari M5S, da ieri impegnati con interventi a raffica nell'ostruzionismo ad un provvedimento che a loro dire è stato 'stravolto' in Senato con la Camera "relegata ad un ruolo di mero notaio". Da qui la decisione di stamattina di 'ripulire' il testo, su cui però alla fine non ci si è messi d'accordo. "Stamattina stavamo salvando il Parlamento, ma pur di non far passare le nostre proposte di pulizia del decreto, il governo preferisce porre la fiducia e far saltare tutti i tavoli", ha scritto sulla sua bacheca Facebook il vicepresidente della Camera 5 Stelle, Luigi Di Maio, aggiungendo: "D'ora in poi nulla sarà più come prima. Si apre l'era del costruzionismo in aula, se si pensa che la Camera dei deputati debba diventare un ente notificatore di decreti omnibus, dovranno prendersi le loro responsabilità". Basta "tattica", ha ribattuto in Aula il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Dario Franceschini: "Il decreto su cui poniamo la fiducia contiene emergenze come quelle di Piombino, L'Aquila, Emilia, il risarcimento sul porto di Genova e ai comuni per la Tav. Di fronte a queste emergenze, e parlo al M5S, si fermi ogni tattica". Domani i lavori dell'Aula inizieranno alle 9.30 con le dichiarazioni di voto sulla fiducia. Dopo il voto verranno esaminati gli ordini del giorno e dalle 14 (con diretta televisiva) sono previste le dichiarazioni di voto finali. Il voto sul provvedimento è previsto alle 15,30.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari