sabato 03 dicembre | 23:41
pubblicato il 24/lug/2014 15:34

Dl competitivita': Marinello, no anatocismo e giu' tariffe elettriche

(ASCA) - Roma, 24 lug 2014 - ''Al di la' delle querelle in corso tra alcuni partiti ed esponenti politici che cercano di prendersi i meriti degli altri, quel che conta e' l'approvazione dell'articolo sull'anatocismo che veniva percepito come vessatorio da milioni di italiani, in particolare di chi ha maggiori problemi economici. Dopo averci lavorato per settimane posso ufficialmente annunciare che non ci saranno interessi bancari su altri interessi bancari: il Nuovo Centrodestra ha fatto prevalere sopra ogni altra ragione l'idea di dover dare segnali importanti e concreti in un momento di grande difficolta' per gli italiani''. Lo dichiara in una nota il presidente della commissione Ambiente di Palazzo Madama Giuseppe Marinello primo firmatario degli emendamenti piu' delicati al Dl competitivita'. ''Con le nostre decisioni diamo segnali importantissimi anche nel settore delle semplificazioni: penso al mondo dell'agricoltura che ci chiedeva norme certe e semplificate ad esempio in materia di abbruciamento degli sfalci e per la detenzione di carburanti nell'aziende: ora queste istanze sono leggi. Sotto il profilo ambientale - continua il Marinello - abbiamo previsto un maggiore controllo dei traffici illeciti attraverso il ruolo, da oggi esaltato, del Corpo forestale dello Stato che potra' avere accesso ai dati del sistema Sistri su tutto il territorio nazionale, in particolar modo in Campania''. ''Quanto alle aziende, il Dl Competitivita' prevede la maggior armonizzazione del cosiddetto ''spalma incentivi'.

Criteri 'tendenzialmente automatici' di accesso al Fondo di garanzia, verra' rimessa agli intermediari finanziari richiedenti la garanzia - spiega Marinello - la valutazione economico-finanziaria e del merito di credito dell'impresa.

Viene poi prevista una contabilita' ad hoc per la concessione ed erogazione dei contributi. In questo modo gli imprenditori potranno scegliere tra varie opzioni e potranno accedere alla riduzione delle tariffe elettriche in favore sia delle PMI ma anche delle famiglie'' conclude Marinello. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Riforme
Referendum, Salvini cavalca no per battezzare destra trumpista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari