lunedì 05 dicembre | 01:58
pubblicato il 15/feb/2012 14:54

Divorzio breve/ Commissione Camera va avanti, Udc cauta

Binetti: Famiglia è cosa seria. Pd-Pdl d'accordo:Ridurre a 1 anno

Divorzio breve/ Commissione Camera va avanti, Udc cauta

Roma, 15 feb. (askanews) - Passi in avanti in commissione Giustizia a Montecitorio per la proposta di legge che accorcia i tempi per ottenere il divorzio: il testo, condiviso finora da Pd e Pdl, messo a punto dal relatore pidiellino Maurizio Paniz, abbassa da tre a un anno il periodo di durata della separazione tra i coniugi ai fini dello scioglimento del matrimonio. Rimane invece immutato il regime attuale (cioè tre anni) quando vi sono figli minori. La Commissione finora ha respinto tutti gli emendamenti presentati cui il relatore aveva dato parere negativo perché ritiene, ha spiegato Marilena Samperi del Pd, che il suo testo "sia un punto di equilibrio tra la posizione dei Radicali che vogliono accelerare al massimo le procedure per il divorzio e quella dell'Udc" che, con una proposta di modifica di Paola Binetti, aveva chiesto di ridurre solo da tre a due anni il periodo di separazione necessario e di lasciarlo invariato a tre anni se ci sono figli minori. "Bisogna dare un segnale di tutela dei minori - ha spiegato Binetti - e un segnale alla società per dimostrare che la famiglia è una cosa seria. Chi decide di sposarsi deve prendersi delle responsabilità altrimenti che differenza c'è con gli altri tipi di unione?". La deputata Udc ha spiegato che voterà contro al testo di Paniz mentre un altro centrista Lorenzo Ria è a favore. "Il lavoro di Paniz - ha spiegato Roberto Rao, capogruppo in commissione Giustizia del partito di Pier Ferdinando Casini - tiene conto delle diverse esigenze ma si tratta di una materia che come gruppo dobbiamo approfondire quindi prima del passaggio in Aula ci sarà certamente una riunione sul tema. Daremo un'indicazione ma è chiaro che il voto è legato anche alle esperienze personali di ciascuno". Una cosa è certa, secondo Rao: "Se il sistema giustizia funzionasse meglio non ci sarebbe bisogno di accorciare i tempi che, a causa dei tribunali intasati, rischiano di raddoppiare rispetto a quelli sulla carta". Frena sul testo Paniz anche la Lega che ha presentato diversi emendamenti mentre la radicale Rita Bernardini ha lamentato che la sua proposta di legge non è stata abbinata alle altre perché non prevede alcun periodo di separazione ma direttamente il passaggio alla procedura del divorzio "visto che solo l'1% delle coppie si ricongiungono dopo il periodo di separazione che invece la maggior parte delle volte si risolve in tanti soldi spesi e una sofferenza indicibile per la coppia".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari