domenica 22 gennaio | 19:57
pubblicato il 23/mag/2013 13:26

Diritti tv: giudici, loro gestione faceva capo a Berlusconi

(ASCA) - Milano, 23 mag - Era Silvio Berlusconi a occuparsi in prima persona della gestione dei diritti tv di Mediaset.

Lo mettono nero su bianco i giudici della seconda corte d'Appello di Milano che hanno condannato l'ex capo del governo a 4 anni per frode fiscale nel processo di secondo grado sui diritti tv di Mediaset.

Nelle motivazioni della sentenza, il collegio presieduto da Alessandra Galli scrive che ''almeno fino al 1998 vi erano state le riunioni per decidere le strategie del gruppo, riunioni con il proprietario Silvio Berlusconi''. Proprio per questo ''era assolutamente ovvio - puntualizzano ancora i giudici milanesi - che la gestione dei diritti, il principale costo sostenuto dal gruppo, fosse una questione strategica e quindi fosse di interesse della proprieta', di una proprieta' che appunto, rimaneva interessata e coinvolta nelle scelte gestionali, pur abbandonando l'operativita' giornaliera''.

fcz/mau/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4