giovedì 23 febbraio | 20:03
pubblicato il 09/mar/2013 14:34

Diritti tv: Ghedini, c'e' volonta' di andare a sentenza entro marzo

(ASCA) - Milano, 9 mar - La decisione dei giudici della Corte d'Appello di Milano dimostra che ''qui si vuole finire il processo entro il 23 marzo'', anche se ''non ci sono ragioni di questa straordinaria fretta, dato che la prescrizione scatta al luglio 2014''. Cosi' Niccolo' Ghedini uno dei legali di Silvio Berlusconi, si e' scagliato nell'aula del processo sui diritti tv di Mediaset contro la decisione dei giudici di bocciare la richiesta di legittimo impedimento presentata per l'uveite che ha colpito Berlusconi. Ghedini si e' soffermato sui ''tempi straordinari'' usati a suo dire dai giudici di appello di Milano per arrivare a sentenza. ''Qui c'e' la volonta' di andare avanti anche con un imputato ammalato perche' si vuole concludere il processo entro marzo''. Per il legale, e' anche ''straordinario'' che i giudici milanesi non vogliano attendere il pronunciamento della Corte costituzionale sul conflito di attribuzione sollevato in questo processo di primo grado sempre per ragioni di legittimo impedimento, ne' le motivazioni della Corte di Cassazione sul caso Mediatrade, dove Berlusconi e' stato assolto.

fcz/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech