lunedì 16 gennaio | 12:27
pubblicato il 01/apr/2016 17:53

Dimissioni Guidi, Renzi: Italia cambia, chi sbaglia va a casa

E' l'esempio che siamo un governo diverso dal passato

Dimissioni Guidi, Renzi: Italia cambia, chi sbaglia va a casa

Roma, (askanews) - "Abbiamo sempre detto che di fronte agli italiani che siamo un governo diverso dal passato. Guidi non ha commesso nessun tipo di reato ha fatto una telefonata che lei per prima ha ritenuto inopportuna. Quando una telefonata inopportuna la fece il ministro Cancellieri con un altro governo, tutti noi chiedemmo le dimissioni, che non arrivarono. Guidi è stata la prima a dare le dimissioni: è la prova che in Italia qualcosa è cambiato. Con noi le cose cambiano: chi sbaglia è il primo che va a casa". Lo ha sottolineato il premier Matteo Renzi, incontrando la stampa all'ambasciata italiana a Washington, sottolineando il senso politico delle dimissioni della ministro Federica Guidi.

"Quello per Tempa Rossa - ha rivendicato il premier - è un provvedimento giusto: porta posti di lavoro, una cosa sacrosanta da fare. E non ce ne vergognamo" perchè "io lavoro perchè si creino posti di lavoro".

Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Fca
Fca, Delrio: richiesta Germania a Ue del tutto irricevibile
Governo
Alfano: elezioni? Avanti finchè c'è carburante, senza psicodrammi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, prima passeggiata spaziale per il francese Thomas Pesquet
TechnoFun
Arriva Switch, la nuova console trasformista di Nintendo
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche