giovedì 08 dicembre | 17:16
pubblicato il 31/gen/2013 12:38

Difesa: Rasmussen, troppi tagli un rischio per capacita' militare Nato

Difesa: Rasmussen, troppi tagli un rischio per capacita' militare Nato

(ASCA) - Bruxelles, 31 gen - Fare sacrifici di fronte alla crisi, ma non ridurre troppo la spesa alla difesa o ''la credibilita' politica e la capacita' militare della Nato nei prossimi anni sara' a rischio''. Questo il monito del segretario generale della Nato, Anders Fogh Rasmussen, preoccupato per la riduzione dei tetti di spesa alla difesa.

''Dobbiamo investire nella sicurezza, perche' il costo dell'insicurezza e' inaccettabile'', dice in conferenza stampa a Bruxelles. ''Certo, investire nella difesa non risolve i nostri problemi economici, ma - avverte - se tagliamo troppo e per troppo tempo rischiamo di rendere l'attuale situazione economica anche peggiore'' di come e' adesso. Ma ''la nostra prosperita' dipende dalla nostra sicurezza''. Ecco perche' i paesi alleati, conclude Rasmussen, ''devono mantenere la linea di spesa per la difesa nel 2013''.

bne/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi: chi non vuole voto sostenga governo o urne dopo Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni