martedì 21 febbraio | 18:23
pubblicato il 04/lug/2013 12:00

Difesa/ Orlando: Favorevole a ridimensionare accordo su F35

Per girare investimenti in altra direzione, ma no a demagogia

Difesa/ Orlando: Favorevole a ridimensionare accordo su F35

Roma, 4 lug. (askanews) - Il ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando, si dice "favorevole a rivedere l'accordo sull'acquisto degli F35". "I soldi previsti per gli F35 - ha spiegato intervenendo ad 'Agorà Estate' su Raitre - potrebbero essere utilizzati a fare altro ma non per le cose che ho sentito dire, cioè gli asili nido, questo e quell'altro no. Potrebbero essere utilizzati per altre forme d'investimento legate alla tecnologia". "Penso - ha sottolineato Orlando - che in una situazione nella quale oggettivamente ci sono delle ristrettezze e delle difficoltà, anche alcuni investimenti possono essere rivisti e questa forse non è tra le priorità del Paese. Senza la demagogia che ho visto utilizzare a piene mani su questo tema, un investimento come questo può essere rivisto, ridimensionato e magari girato in altre direzioni".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Rossi: io già fuori dal Pd, spero Emiliano sia conseguente
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Speranza: domani non andrò alla direzione, ieri rottura nel Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia