domenica 11 dicembre | 00:10
pubblicato il 03/lug/2013 12:00

Difesa/ M5S: Su F35 schiaffo al Parlamento, Napolitano chiarisca

Nuti: Sconvolgente 1000 eletti da popolo non possano pronunciarsi

Difesa/ M5S: Su F35 schiaffo al Parlamento, Napolitano chiarisca

Roma, 3 lug. (askanews) - Il Movimento 5 stelle si ribella allo stop imposto dal Consiglio supremo di Difesa per quanto riguarda le possibili decisioni del Parlamento sul discusso programma di acquisto dei cacciabombardieri F35. Secondo il portavoce dei deputati stellati Riccardo Nuti l'intervento del Consiglio supremo di Difesa "è l'ennesima prova che il Parlamento viene concepito come ratificatore di provvedimenti del Governo". "E' sconvolgente - ha osservato il capogruppo M5S - che Napolitano avalli questo ennesimo schiaffo. Ci aspettiamo che come presidente del Consiglio di Difesa, faccia chiarezza". "Fa venire i brividi - è l'accusa di Nuti - pensare che mille persone elette dal popolo non possano pronunciarsi sull'acquisto di strumenti per le Forze Armate senza il consenso popolare, portando verso una forma di 'presidenzialismo di fatto'".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina