lunedì 05 dicembre | 11:29
pubblicato il 25/gen/2013 18:56

Difesa: Ingroia, Pd cambia linea su F35 solo a parole

Difesa: Ingroia, Pd cambia linea su F35 solo a parole

(ASCA) - Roma, 25 gen - ''Benvenuto a bordo segretario. Che il Pd abbia cambiato idea sugli F-35 e' una buona notizia, peccato pero' che sembri averlo fatto solo a parole''. E' quanto si legge in una nota dell'ufficio stampa di Rivoluzione civile. ''I fatti sono altri - prosegue il video intervento - l'Italia ha gia' speso 2,7miliardi di dollari per comprare i cacciabombardieri con il consenso del Pd. Il 28 marzo 2012 il Partito democratico si e' rifiutato di approvare una mozione che proponeva la cancellazione del programma F-35 e un ordine del giorno dell'Italia dei Valori che aveva la stessa finalita'. Il Ministero della difesa ha gia' ordinato nel 2012 tre F-35, impegnando altri 270milioni con il consenso del Pd. Sempre lo scorso anno, il governo Monti ha aumentato la spesa militare di 1,3miliardi con il consenso del Pd''. ''Caro Bersani - conclude il video intervento - l'acquisto degli F35 non va rivisto, va annullato''.

com-ceg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari