giovedì 08 dicembre | 13:48
pubblicato il 23/gen/2013 14:42

Difesa: Di Pietro, Pd boccio' nostro odg che bloccava acquisto F35

Difesa: Di Pietro, Pd boccio' nostro odg che bloccava acquisto F35

(ASCA) - Roma, 23 gen - ''In Italia la campagna elettorale fa piu' miracoli di San Gennaro. Quelli che fino a ieri ammazzavano di tasse i poveracci si convertono e giurano di volerle togliere tutte. Quelli che, come il Partito democratico, avevano appoggiato tutte le spese militari e bocciato persino il nostro ordine del giorno per bloccare l'acquisto degli F-35, cambiano idea da un momento all'altro e promettono di tagliarle''. Lo scrive il presidente dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, in un post sul suo blog. ''Il segretario del Pd - prosegue Di Pietro - ha tutte le ragioni quando dice che l'Italia ha bisogno di posti di lavoro e non degli F-35, i cacciabombardieri piu' cari al mondo (e anche i meno sicuri visto che se vengono colpiti da un fulmine rischiano di saltare per aria). Ma questo era vero anche quando, nel 2012, il Pd votava a ripetizione contro tutti gli atti ispettivi e gli emendamenti presentati dall'Italia dei Valori per cancellare quell'acquisto folle.

In compenso votava a favore dell'acquisto di altri tre aerei, aggiungendo cosi' 270 milioni ai 2 miliardi e 700 milioni di dollari gia' buttati via. L'Italia ha bisogno di scuole, di sostegno alle piccole e medie imprese, di investimenti in ricerca e innovazione. Questo il Pd lo sa benissimo, ma allora perche', sempre nel 2012, ha votato a favore di un aumento delle spese militari di 1300 milioni di euro, proprio mentre il governo spiegava che non c'erano fondi per sanare la tragedia degli esodati? Che faceva allora Bersani, votava anche questo per senso di responsabilita'? E' vero che quando ci sono di mezzo i miracoli non si sta a guardare il pelo nell'uovo e si festeggia. Pero' solo se i miracoli sono veri e non prese in giro. Se uno giura di voler diminuire (non cancellare) le spese per i cacciabombardieri e nella stessa giornata, cioe' ieri, consegna ai generali un assegno in bianco di 500 milioni per continuare a fare la guerra in Afghanistan e vota un ordine del giorno che autorizza l'Italia a fare un'altra guerra nel Mali, allora non e' miracolato, e' uno che fa il furbo. L'Italia non ha bisogno di miracoli da campagna elettorale e di conversioni di facciata. Ha bisogno di una Rivoluzione civile che ci riporti al rispetto della Costituzione che ripudia la guerra e a un governo che i soldi li spenda per far crescere il Paese non per andare a distruggerne altri con i cacciabombardieri. Con la Lista Ingroia, noi quella Rivoluzione Civile abbiamo iniziato a farla''. Di Pietro conclude con un post scriptum: ''Tra i tanti miracoli della campagna elettorale c'e' anche la cancellazione di tutto quel che l'Italia dei Valori ha fatto e detto contro l'acquisto degli F-35. A leggere alcuni grandi giornali, sembra che con quelle spese il Pd non c'entri niente e magari le abbia sempre contrastate. Ma questo non e' un miracolo. E' un pessimo servizio che quei giornali rendono alla verita', ai loro lettori, a un'informazione onesta e anche alla loro onorabilita' di giornalisti. Si ricordino che hanno il dovere di fornire notizie e non veline''.

com-ceg/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Comitato del No: sarebbe bene Colle ci convocasse a consultazioni
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi: chi non vuole voto sostenga governo o urne dopo Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni