giovedì 23 febbraio | 02:04
pubblicato il 08/ago/2013 18:03

Difesa: Cdm approva schema riduzione Forze armate entro 2024

Difesa: Cdm approva schema riduzione Forze armate entro 2024

(ASCA) - Roma, 8 ago - La riduzione a complessive 150mila unita', entro il 2024, dell'organico militare delle Forze armate e a 20mila unita' del personale civile del ministero della Difesa, nonche' una contrazione non inferiore al 30% delle strutture delle Forze armate.

Sono questi alcuni dei principali provvedimenti contenuti nei due schemi di decreti legislativi approvati dall'odierno Consiglio dei ministri - in esame preliminare e in attuazione della legge 31 dicembre 2012, n. 244, recante delega al Governo per la revisione dello strumento militare nazionale - che avviano un profondo mutamento del sistema della Difesa per renderlo piu' sostenibile sotto il profilo finanziario senza intaccare l'efficienza operativa ed introducendo importanti garanzie per il personale. Lo comunica, in una nota, il ministero della Difesa precisando che gli interventi previsti dalla legge di delega, e in corso di concretizzazione, ''non sono volti a realizzare la 'riforma' del vigente modello di difesa, bensi' hanno l'obiettivo di attuare una revisione in senso riduttivo delle dimensioni strutturali ed organiche dello strumento militare nazionale, resa indispensabile dalla particolare congiuntura di finanza pubblica''. Su proposta del ministro della Difesa, Mario Mauro (di concerto con il ministro per la Pubblica amministrazione e per la Semplificazione e con il ministro dell'Economia e delle Finanze), il Consiglio dei ministri ha varato due distinti schemi di decreti legislativi riguardanti, rispettivamente, la riduzione del personale militare e civile della Difesa e la riorganizzazione dell'assetto strutturale ed organizzativo delle Forze armate in termini riduttivi. Il primo schema di decreto legislativo recante ''disposizioni in materia di personale militare e civile del ministero della difesa, nonche' misure per la funzionalita' della medesima amministrazione'' e' volto a revisionare - in continuita' con le disposizioni gia' in fase di attuazione della legge denominata 'Spending Review' - le dotazioni organiche complessive del personale militare dell'Esercito italiano, della Marina militare (escluso il Corpo delle capitanerie di porto) e dell'Aeronautica militare, riducendole a complessive 150mila unita' entro l'anno 2024. Lo stesso schema di decreto prevede, inoltre, la revisione delle dotazioni organiche complessive del personale civile del ministero della Difesa, riducendole a 20mila unita' entro l'anno 2024.

Le procedure per la riduzione del personale - riferisce la nota - e' previsto che siano sviluppate attraverso piani triennali scorrevoli, assistiti da misure di garanzia che intendono evitare provvedimenti finali di natura autoritativa.

Il secondo schema di decreto legislativo recante ''disposizioni in materia di revisione in senso riduttivo dell'assetto strutturale e organizzativo delle Forze Armate'' mira, invece, a realizzare la razionalizzazione e l'ottimizzazione delle strutture ordinative centrali e periferiche delle Forze armate, perseguendo l'obiettivo di conseguire una contrazione delle stesse non inferiore al 30%.

La ristrutturazione del comparto Difesa - si sottolinea nel comunicato - e' frutto di un'attivita' fortemente voluta e perseguita dal ministro Mauro. Contemporaneamente tutto il governo e' impegnato ad attuare una completa revisione dei ruoli ed il riordino delle carriere di tutto il comparto difesa e sicurezza.

La nuova organizzazione delle Forze armate italiane, orientata all'efficienza ed alla sostenibilita', permettera' di presentare questa revisione nel prossimo consiglio europeo nella prospettiva dell'avvio di un'analoga organizzazione europea della Difesa. red-stt/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech