sabato 25 febbraio | 21:43
pubblicato il 29/ago/2014 13:21

Di Maio: se Sblocca Italia e' solo grandi opere non creera' lavoro

"Servono ai soliti noti, sarebbe meglio parlare di scuola" (ASCA) - Roma, 29 ago 2014 - "Se lo sblocca Italia deve riguardare esclusivamente le grandi opere, che portano pochissimi posti di lavoro, molte sono inutili, di 27 solo 7 sono al Sud, allora avrei preferito si parlasse piu' di scuola, invece la scuola e' stata messa da parte": lo ha detto il vicepresidenet della Camera Luigi Di Maio (M5S), ai microfoni di SkyTg24.

"Le grandi opere - ha aggiunto - negli scorsi anni non solo hanno prodotto pochi posti di lavoro ma anche tanta corruzione. Aspetto di leggere il provvedimento pero' l'argomento non e' prioritario, non si creano posti di lavoro con le grandi opere, tutte le grandi opere hanno dato lavoro agli amici degli amici".

"Si guardi invece all'estero, chi ha investito in green economy ha rilanciato l'edilizia sostenibile e creato posti di lavoro per gli ingegneri che da noi si laureano e emigrano in Germania", ha detto ancora l'esponente M5S.

Bar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech