sabato 03 dicembre | 15:20
pubblicato il 27/giu/2013 15:42

Derivati: M5S presenta due interrogazioni al Senato

(ASCA) - Roma, 27 giu - Il Movimento 5 Stelle sta depositando al Senato due interrogazioni parlamentari sul caso dei derivati stipulati con banche straniere prima dell'euro e che potrebbero costare ora alle casse dello Stato, 8 mld di euro, chiedendo ''di fare piena luce su questi contratti, sul loro impatto sui nostri conti pubblici e sulle eventuali responsabilita' politiche connesse''.

''Negli anni passati si e' spesso parlato di come l'Italia fosse riuscita a centrare i parametri di Maastricht necessari per entrare nella moneta unica. Questi infatti sembravano un vero ''miracolo'' Italiano, passare da un rapporto deficit/pil del 7.7% nel 1995 al 2.9% nel 1998 era di certo un risultato eccezionale spiega una nota M5S -. Un articolo apparso ieri sul Financial Times riporta alla luce il problema che gia' aveva fatto allarmare la Corte dei Conti all'inizio dell'anno''. ''Ma cosa sarebbero serviti questi contratti? - continua la nota -. In pratica l'Italia avrebbe ricevuto dei pagamenti anticipati, utilizzati per diminuire il deficit e quindi risultare compatibile con il trattato di Maastricht''. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari