mercoledì 18 gennaio | 15:24
pubblicato il 31/mar/2014 12:00

Demopolis: 76% italiani favorevole a fine bicameralismo perfetto

"Ok a un nuovo Senato non elettivo". Ma solo 40% crede a riforma

Demopolis: 76% italiani favorevole a fine bicameralismo perfetto

Roma, 31 mar. (askanews) - Il 76% degli italiani, si dichiara favorevole alla cancellazione del Senato come Camera elettiva, con il superamento del bicameralismo perfetto. Lo ha rilevato l'istituto demoscopico Demopolis, sottolineando che sono quattro le riforme fondamentali che la maggioranza assoluta degli italiani ritiene oggi prioritarie per cambiare il Paese. Secondo l'indagine di9 Demopolis, infatti, il 68% indica il sistema fiscale, il 61% chiede di modernizzare la burocrazia e la Pubblica Amministrazione: nodi irrisolti degli ultimi anni. Sono considerati prioritari dalla maggioranza assoluta dei cittadini anche gli interventi sul mercato del lavoro e le riforme istituzionali, ritenute oggi necessarie anche al fine di ridurre i costi della politica. I cittadini condividono in larga misura il tentativo del Governo Renzi di cambiare le "regole del gioco": tra le riforme istituzionali in discussione, il 76% degli italiani apprezza la proposta di abolire il Senato elettivo. il dato che emerge dal sondaggio realizzato da Demopolis per il programma Otto e Mezzo (LA7) e che si spiega anche con la richiesta, oggi quasi plebiscitaria nell'opinione pubblica, di riduzione del numero dei parlamentari. La proposta di Matteo Renzi di superare il bicameralismo perfetto trova l'accordo di oltre i tre quarti degli italiani intervistati dall'Istituto diretto da Pietro Vento. Si avverte però, nell'opinione pubblica, un certo scetticismo sui tempi: secondo il sondaggio Demopolis, soltanto il 40% crede che il Parlamento cancellerà davvero il Senato nei prossimi 18 mesi. "Con l'applicazione della nuova legge elettorale alla sola Camera - afferma il direttore di Demopolis Pietro Vento - la riforma del Senato e l'abolizione del bicameralismo perfetto divengono imprescindibili per garantire la governabilità del Paese in caso di ritorno alle urne: se si votasse oggi infatti, secondo la simulazione del Barometro Politico Demopolis, il PD otterrebbe con l'Italicum la maggioranza assoluta a Montecitorio con 326 deputati, mentre con il proporzionale puro non ci sarebbe alcuna maggioranza a Palazzo Madama".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Terremoti
Terremoto, Boschi segue situazione. In contatto con Curcio e Errani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Trasporto su rotaia, dal 2020 si viaggerà a levitazione magnetica
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa