venerdì 09 dicembre | 09:43
pubblicato il 02/apr/2015 21:05

Delrio ministro, ruolo Ncd e sottosegretario i nodi per Renzi

Alfano chiede 'portafoglio' ma premier vuole fondi Ue a Chigi

Delrio ministro, ruolo Ncd e sottosegretario i nodi per Renzi

Roma, 2 apr. (askanews) - Matteo Renzi incastra il primo tassello del rimpasto di governo: Graziano Delrio giura in serata da ministro delle Infrastrutture e sostituisce il dimissionario Maurizio Lupi. Ma più che un puzzle, la situazione nel governo assomiglia a un domino: la promozione di Delrio a ministro lascia infatti vacante il delicato ruolo di sottosegretario alla Presidenza, ricoperto finora dall'ex sindaco di Reggio Emilia. E se Delrio dovesse portare con sè a via Nomentana anche il concittadino Mauro Bonaretti, ci sarebbe da individuare anche il nuovo segretario generale di palazzo Chigi. Resta poi da colmare il vuoto al ministero degli Affari Regionali. Altro effetto domino con la nomina di Franco Gabrielli a prefetto di Roma: bisognerà scegliere il nuovo capo della Protezione Civile.

Un quadro che richiederà ancora del tempo prima di essere composto, e di cui il premier potrebbe aver parlato già stasera con Mattarella in occasione del giuramento di Delrio. Da capire c'è innanzitutto come rivedere i rapporti con il Nuovo centrodestra, dopo la 'perdita' di un ministero pesante come appunto quello di Porta Pia. I centristi chiedono una compensazione adeguata, un ministero degli Affari regionali dotato di portafoglio per diventare quel ministero per il Mezzogiorno già vagheggiato nel governo. E al tempo stesso rifiutano l'idea che possa essere il premier a decidere chi, dall'Ncd, possa entrare al governo. Un nodo che ormai sarà sciolto dopo la pausa pasquale, anche perchè pare che Renzi non abbia affatto intenzione di smantellare la struttura per la gestione dei Fondi Ue che proprio Delrio ha messo in piedi. Tanto che Angelino Alfano si è preso ancora del tempo prima di chiudere la partita, che vede comunque sempre in buona posizione Dorina Bianchi e Federica Chiavaroli.

Così come dopo Pasqua dovrebbe essere individuato il successore di Delrio a palazzo Chigi: tanto le deleghe, e pesanti, che il neoministro reggeva, così come tanti erano gli aspetti più tecnici di governo che venivano curati direttamente da Delrio (un esempio per tutti, il tavolo Ilva). Un'ipotesi che circola è quella che le competenze di Delrio vengano ripartite tra Luca Lotti e Maria Elena Boschi, con un nuovo sottosegretario che abbia un ruolo minore. Se invece Renzi dovesse decidere per una figura 'alla Delrio', difficile che possa essere Franco Bassanini: troppo importante il ruolo in Cdp dell'ex ministro. Così come non sembra probabile che sia Antonella Manzione: per lei potrebbe esserci in vista una promozione a segretario generale di palazzo Chigi nel caso in cui con Delrio si trasferisca alle Infrastrutture anche Bonaretti. Un nome che continua a circolare è quello di Linda Lanzillotta, ma - come sempre in questi casi - nel Pd non si esclude la 'renzata', con un nome finora coperto che il premier potrebbe nominare tra qui e martedì, quando si riunirà il prossimo Cdm per l'esame del Def. Ad esempio quello del fedelissimo Angelo Rughetti, attualemnte alla Pa; oppure quello di Ettore Rosato, che in questo anno si è fatto apprezzare da Renzi per il lavoro al gruppo parlamentare della Camera. Anche se proprio questo potrebbe sconsigliare la sua sostituzione, in un momento non proprio semplice per i rapporti con la minoranza del partito.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina