sabato 03 dicembre | 06:03
pubblicato il 09/apr/2014 13:08

Def: Zanettin(FI), Renzi non si stupisca se da banche no credito imprese

(ASCA) - Roma, 9 apr 2014 - ''Le banche italiane chiuderanno i bilanci 2013 con pesanti perdite a causa della crisi e dei crediti incagliati. A breve saranno sottoposte ai severi stress test imposti dalla Bce, e non e' neppure detto che tutte passino l'esame. Dopo aver applicato loro, con la recente legge di stabilita', una onerosissima addizionale straordinaria Ires, ora Matteo Renzi annuncia l'aumento nel Def della tassazione degli interessi sui conti correnti e sulle obbligazioni societarie e, con effetto retroattivo, l'elevazione dal 12 al 26% delle plusvalenze Bankitalia. Poi ci si stupisce se le banche chiudono i rubinetti del credito alle imprese''. Lo dichiara in una nota il senatore di Forza Italia Pierantonio Zanettin. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari