sabato 25 febbraio | 12:22
pubblicato il 09/apr/2014 13:08

Def: Zanettin(FI), Renzi non si stupisca se da banche no credito imprese

(ASCA) - Roma, 9 apr 2014 - ''Le banche italiane chiuderanno i bilanci 2013 con pesanti perdite a causa della crisi e dei crediti incagliati. A breve saranno sottoposte ai severi stress test imposti dalla Bce, e non e' neppure detto che tutte passino l'esame. Dopo aver applicato loro, con la recente legge di stabilita', una onerosissima addizionale straordinaria Ires, ora Matteo Renzi annuncia l'aumento nel Def della tassazione degli interessi sui conti correnti e sulle obbligazioni societarie e, con effetto retroattivo, l'elevazione dal 12 al 26% delle plusvalenze Bankitalia. Poi ci si stupisce se le banche chiudono i rubinetti del credito alle imprese''. Lo dichiara in una nota il senatore di Forza Italia Pierantonio Zanettin. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Aborto
Aborto, Bindi: bene Zingaretti, se Lorenzin non d'accordo lasci
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech