domenica 26 febbraio | 13:21
pubblicato il 08/apr/2014 11:47

Def: Coldiretti, no all' abolizione delle Camere di commercio

(ASCA) - Roma, 8 apr 2014 - No alla soppressione delle Camere di Commercio che svolgono un importante ruolo per dare visibilita' al sistema delle imprese, anche agricole, attraverso lo strumento telematico del registro delle imprese. E' quanto afferma la Coldiretti che in riferimento al Def sottolinea che e' necessario utilizzare le Camere di Commercio con razionalizzazioni ed accorpamenti territoriali per incrementare la trasparenza e la concorrenza sul mercato valorizzando i laboratori tecnici deputati a garantire la sicurezza dei beni posti sul mercato e la tutela della territorialita' mediante un progetto che consenta di associare scientificamente la provenienza di qualsiasi prodotto alimentare. Accanto al Registro delle imprese - conclude la Coldiretti - sia istituito un ''Registro (pubblico) dei prodotti agricoli'' in grado di consentire ai consumatori di conoscere l'effettiva provenienza del latte, della carne, della frutta che acquistano, valorizzando la sana concorrenza e la distintivita' dei prodotti.

res/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech