sabato 03 dicembre | 06:07
pubblicato il 16/apr/2014 13:02

Def: Brunetta scrive a Renzi, preoccupati rinvio pareggio bilancio

(ASCA) - Roma, 16 apr 2014 - ''Caro presidente Renzi, abbiamo appreso solo ieri sera, durante l'audizione del ministro Padoan in sede di commissioni Bilancio riunite di Senato e Camera, che il Tesoro ha inviato una 'notifica formale' alla Commissione europea per ottenere lo scostamento temporaneo del saldo strutturale dall'obiettivo programmatico negli anni 2014 e 2015 e il rinvio al 2016 del pareggio di bilancio strutturale attualmente previsto per il 2015''. Lo scrive Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera, in una lettera inviata questa mattina al presidente del Consiglio, Matteo Renzi. ''La cosa non ci sorprende - prosegue - , ma ci preoccupa, per piu' ordini di motivi. Per quanto se ne sa, questo non e' stato ne' discusso ne' deliberato in Consiglio dei ministri, e non se ne e' mai parlato nelle numerose conferenze stampa del governo. Mai Lei, presidente, aveva comunicato all'opinione pubblica tale determinazione. Mai, prima di ieri sera, il Parlamento ne era stato informato. Ai fini procedurali e nel rispetto della normativa vigente, vorremmo conoscere la data di tale notifica e i contenuti della stessa, per capire le ragioni delle difficolta' dell'economia italiana e delle relative conseguenze sulla nostra finanza pubblica''. Quindi si legge: ''Vorremmo altresi' conoscere le reazioni della Commissione europea, stanti le criticita' sottese al Def, gia' da piu' parti evidenziate (Banca d'Italia, Istat, Corte dei conti, Abi). Vorremmo infine capire se alla luce di tali difficolta' dell'economia e della finanza pubblica italiana sia ancora percorribile l'intenzione di emanare, il prossimo venerdi', l'annunciato decreto sul cosiddetto ''taglio del cuneo fiscale', che comportera' ulteriori peggioramenti dei gia' fragili equilibri strutturali dei conti''. ''Con lettera datata 14 aprile, abbiamo esposto queste nostre perplessita' al Presidente della Repubblica e alle altre Istituzioni interessate, sia nazionali sia europee.

Vorremmo una Sua risposta, presidente Renzi, nel piu' breve tempo possibile, per mettere il Parlamento nelle condizioni di ponderare il giudizio sul Def ai fini della successiva risoluzione che, come ben sa, e' calendarizzata per domani, giovedi' 17 aprile'', conclude Brunetta. com-sgr/sam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari