martedì 06 dicembre | 11:48
pubblicato il 15/giu/2013 20:16

Decreto fare: giustizia, Equitalia e burocrazia, ecco le prime misure

Decreto fare: giustizia, Equitalia e burocrazia, ecco le prime misure

(ASCA) - Roma, 15 giu - Modifiche per la giustizia civile, accesso piu' facile per le Pmi al fondo di garanzia, crediti agevolati per aziende per l'acquisto di macchinari, nuova agenda digitale, modifica di Equitalia e Universita'. Questi i principali provvedimenti contenuti nel decreto del fare e nel provvedimento sulla semplificazione a cui il Consiglio dei ministri, riunito dalle 15,30 di oggi, dovrebbe dare il via libera a tarda sera. Secondo quanto si apprende, la prima grande novita' riguarda la giustizia civile con la reintroduzione della mediazione civile obbligatoria che consentira', nelle previsioni del governo, di tagliare un milione di processi in cinque anni. Novita' anche per quel che riguarda Equitalia a cominciare dall'aumento della possibilita' della rateizzazione dei debiti tributari dalle attuali 72 rate a 120, nonche' l'aumento fino ad 8 (dalle attuali 2) del numero di rate, anche non consecutive, a decorrere delle quali decade il beneficio della rateizzazione. Inoltre e' prevista l'impignorabilita'' della prima casa per debiti tributari inferiori a 120 mila euro, con esclusione delle sole case di lusso.

Previsti interventi anche sulle bollette, con un risparmio di circa 500 milioni annui per aziende e cittadini. Per le piccole medie imprese, invece, il decreto semplificazione prevede la Cassa Depositi e Prestiti mettera' a disposizione delle piccole e medie imprese 5 miliardi di euro per ''finanziamenti a tasso agevolato per l'acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo''. Le aziende potranno accedere ai finanziamenti entro il 31 dicembre 2016. In serata dovrebbe arrivare il via libera anche alla nuova carta d'identita' elettronica per tutto il nucleo familiare e la relativa casella di posta elettronica certificata. Anche il fascicolo sanitario dovrebbe diventare elettronico. Infine verranno istituite delle borse di mobilita' per studenti meritevoli e capaci che intendano iscriversi a corsi di laurea in regioni diverse da quelle di residenza. brm/mar/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Italicum a rischio, è già dibattito sulla nuova legge elettorale
Riforme
Dopo il voto Renzi dimissionario al Colle. Mattarella arbitro
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Stamattina colloquio informale Mattarella-Renzi al Quirinale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Ecco la gastro-diplomazia: mangiare bene aiuta a conquistare mondo
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari