giovedì 08 dicembre | 01:29
pubblicato il 29/set/2014 16:30

D'Attorre: voto anticipato sarebbe fallimento di Renzi

Volevamo svolta in Ue ma stesso atteggiamento remissivo di Letta (ASCA) - Roma, 29 set 2014 - "Civati e' piu' antirenziano di me". Lo ha detto Alfredo D'Attorre, deputato PD, oggi al programma di Rai Radio2 'Un Giorno da Pecora', condotto da Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro. Secondo lei, se voi della 'minoranza' PD non seguire le indicazioni di Renzi, si andra' ad elezioni? "Credo che dire, per uno come Renzi, 'se non si fa cosi' vado ad elezioni', piu' che una minaccia e' una dichiarazione di impotenza per uno che ha preso il 41%. Lui sa benissimo che andare ad elezioni sarebbe dichiarare un fallimento politico". Voi della minoranza, pero', avete sostenuto Renzi quando e' diventato premier, gli viene ricordato: "Noi non ci siamo opposti, volevamo una svolta rispetto ai governi precedenti, invece di andare li' in Europa con lo stesso atteggiamento remissivo di Letta", ha spiegato D'Attorre.

Pol/Gal

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni