martedì 21 febbraio | 13:30
pubblicato il 28/lug/2012 17:40

D'Ambrosio/ Severino: Si dimise, lettera Napolitano lo confortò

"Capo dello Stato respinse dimissioni manifestando apprezzamento"

D'Ambrosio/ Severino: Si dimise, lettera Napolitano lo confortò

Roma, 28 lug. (askanews) - Loris D'Ambrosio, il consigliere giuridico del presidente della Repubblica, si era dimesso dopo la pubblicazione delle intercettazioni con l'ex ministro Nicola Mancino, indagato nell'inchiesta palermitana sulla trattativa Stato-mafia. Lo ha reso noto il ministro della Giustizia Paola Severino, nel corso delle esequie di D'Ambrosio, stroncato giovedì scorso da un infarto. "In quei difficilissimi momenti - ha raccontato la guardasigilli nel suo discorso - gli è stata di grande conforto - e glielo voglio personalmente testimoniare, signor presidente, per stemperare quell'atroce rammarico cui Ella ha fatto riferimento - il contenuto della lettera cui Ella, respingendo le sue dimissioni, gli ha manifestato e ribadito tutto il Suo apprezzamento per la preziosa ed insostituibile opera che, senza mai risparmiarsi, ha sempre svolto al servizio dello Stato".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Rossi: io già fuori dal Pd, spero Emiliano sia conseguente
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia