domenica 11 dicembre | 13:15
pubblicato il 18/nov/2013 12:00

D'Alema: Testa a testa Renzi-Cuperlo se non voteranno M5S e Pdl

'Renzi uomo estabilishment: Veltroni, Franceschini, Bassolino

D'Alema: Testa a testa Renzi-Cuperlo se non voteranno M5S e Pdl

Roma, 18 nov. (askanews) - "Faccio una previsione. Questi sondaggi sono campati in aria e il voto degli iscritti al Pd rifletterà abbastanza precisamente l'orientamento degli elettori, come accaduto alle ultime primarie per Bersani. Se però dovesse esserci una massiccia partecipazione di elettori del centrodestra e del Movimento 5 Stelle, allora il risultato cambierà". Lo ha affermato Massimo D'Alema, parlando ad Agorà su Rai3, dove ha immaginato un testa a testa tra Matteo Renzi e Gianni Cuperlo nelle primarie del Pd, a differenza dei sondaggi che attribuiscono una netta vittoria del sindaco di Firenze. "C'è comunque un testa a testa. Renzi non raggiunge il voto della maggioranza assoluta degli iscritti. Forse avrà il 43-44 percento, ma Cuperlo avrà il 42 percento. Questa battaglia congressuale resta aperta e noi combatteremo fino all'ultimo voto. Alla fine - ha concesso D'Alema- Renzi potrà prevalere, ma grazie all'acquisizione all'ultimo minuto di De Luca, al sostegno di Bassolino, Veltroni, Franceschini. inutile che faccia il giamburrasca: lui è l'uomo dell'establishment, e vedremo i prezzi che dovrà pagare a questo establishment. Io non lo sottovaluto e so quanto è forte, ha un ampio sostegno da Briatore a De Benedetti, però lui non sottovaluti gli altri: in quasi tutte le grandi aree urbane ha prevalso Cuperlo, che raccoglie un voto giovanile e un voto maturo di chi pensa che non possiamo diventare un partito che assomigli alla peggiore Democrazia cristiana". "Se Renzi - ha aggiunto ancora l'ex Premier- dovesse vincere, cosa che spero non accada, le condizioni perché il Pd sia un partito unito e non si trasformi nel campo di battaglia di uno scontro permanente, dipendono da lui. Certo, se gli argomenti sono quelli di ieri sera in tv, ad esempio la liquidazione della maggior parte degli esponenti della sinistra, si tratta di un programma di guerra. L'onere della prova spetta al vincitore".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
## Renzi si ritira, "Doloroso, ma necessario"
Governo
Al via totoministri, possibili conferma Boschi e arrivo Fassino
Governo
Mattarella e Renzi consultano, alle 18 l'indicazione Pd al Colle
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina