martedì 28 febbraio | 14:11
pubblicato il 10/apr/2011 14:58

D'Alema: Governo costituente per andare oltre Berlusconi

No a berlusconismo sotto altre forme, serve battaglia culturale

D'Alema: Governo costituente per andare oltre Berlusconi

Roma, 10 apr. (askanews) - Per andare oltre l'era di Silvio Berlusconi serve un "Governo costituente" e bisogna anche evitare il "berlusconismo sotto altre forme". Massimo D'Alema lo ha detto parlando a Bari a 'Mezzogiorno di fuoco', l'iniziativa del Pd dedicata al Sud. Secondo l'ex ministro degli Esteri, il Mezzogiorno deve essere "uno dei grandi obiettivi di un Governo costituente, di ricostruzione nazionale, che è la vera via d'uscita dal berlusconismo". D'Alema ha quindi esortato a "costruire una nuova classe dirigente", perché "quando c'è una nuova classe dirigente, quella vecchia va in pensione senza neanche bisogno di doverlo dire". Il presidente del Copasir ha anche criticato l'eccesso di "personalizzazione" della politica e ha difeso il ruolo dei partiti: "Viviamo nell'epoca della personalizzazione, le personalità hanno un peso. Ma devono essere espressione di organismi collettivi. Persino il capo del governo britannico, che secondo i costituzionalisti è più potente del presidente americano perché è anche il capo della maggioranza parlamentare, può essere sostituito da un giorno all'altro dal suo partito. Quelle sono democrazie che funzionano. E il presidente americano deve 'fare a cornate' con un Parlamento molto geloso delle sue prerogative". Soprattutto, D'Alema se l'è presa con "questa strana idea che i magistrati sono ovviamente la parte migliore della società e poi via via, fino al politico che è la parte più abietta... a volte accade persino che si tratti delle stesse persone. Una parte non piccola dei parlamentari del centrodestra che vota il documento che dice che ruby era la nipote di Mubarak, sono magistrati!". In ogni caso, "se vogliamo evitare di uscire da Berlusconi per rimanere nel berlusconismo sotto altre forme, forse dobbiamo fare una battaglia culturale per sgombrare il campo di una cultura antidemocratica. Il che non vuol dire sottacere le responsabilità della politica e dei partiti".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Vitalizi
M5s: Boldrini calendarizza nostra proposta su pensioni deputati
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech