lunedì 16 gennaio | 14:30
pubblicato il 10/apr/2011 14:58

D'Alema: Governo costituente per andare oltre Berlusconi

No a berlusconismo sotto altre forme, serve battaglia culturale

D'Alema: Governo costituente per andare oltre Berlusconi

Roma, 10 apr. (askanews) - Per andare oltre l'era di Silvio Berlusconi serve un "Governo costituente" e bisogna anche evitare il "berlusconismo sotto altre forme". Massimo D'Alema lo ha detto parlando a Bari a 'Mezzogiorno di fuoco', l'iniziativa del Pd dedicata al Sud. Secondo l'ex ministro degli Esteri, il Mezzogiorno deve essere "uno dei grandi obiettivi di un Governo costituente, di ricostruzione nazionale, che è la vera via d'uscita dal berlusconismo". D'Alema ha quindi esortato a "costruire una nuova classe dirigente", perché "quando c'è una nuova classe dirigente, quella vecchia va in pensione senza neanche bisogno di doverlo dire". Il presidente del Copasir ha anche criticato l'eccesso di "personalizzazione" della politica e ha difeso il ruolo dei partiti: "Viviamo nell'epoca della personalizzazione, le personalità hanno un peso. Ma devono essere espressione di organismi collettivi. Persino il capo del governo britannico, che secondo i costituzionalisti è più potente del presidente americano perché è anche il capo della maggioranza parlamentare, può essere sostituito da un giorno all'altro dal suo partito. Quelle sono democrazie che funzionano. E il presidente americano deve 'fare a cornate' con un Parlamento molto geloso delle sue prerogative". Soprattutto, D'Alema se l'è presa con "questa strana idea che i magistrati sono ovviamente la parte migliore della società e poi via via, fino al politico che è la parte più abietta... a volte accade persino che si tratti delle stesse persone. Una parte non piccola dei parlamentari del centrodestra che vota il documento che dice che ruby era la nipote di Mubarak, sono magistrati!". In ogni caso, "se vogliamo evitare di uscire da Berlusconi per rimanere nel berlusconismo sotto altre forme, forse dobbiamo fare una battaglia culturale per sgombrare il campo di una cultura antidemocratica. Il che non vuol dire sottacere le responsabilità della politica e dei partiti".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Fca
Fca, Delrio: richiesta Germania a Ue del tutto irricevibile
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Governo
Alfano: elezioni? Avanti finchè c'è carburante, senza psicodrammi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Trump avverte Merkel su commercio: troppe Mercedes negli Usa
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, lanciato razzo di SpaceX dopo l'esplosione di settembre
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Anas: nel 2016 traffico in crescita, su tutta la rete +2,45%