sabato 03 dicembre | 06:19
pubblicato il 16/gen/2014 12:00

Cuperlo: su l. elettorale non riportare sulla scena Berlusconi

Giusto partire da maggioranza. No a meccanismo liste bloccate

Cuperlo: su l. elettorale non riportare sulla scena Berlusconi

Roma, 16 gen. (askanews) - "Sulla legge elettorale l'iniziativa di Renzi ha avuto il merito di accelerare i tempi e di spingere le forze politiche a misurarsi, bene anche il fatto che si assegna a questa legislatura un compito costituente con la riforma del titolo V e il superamento bicameralismo, sul metodo ribadisco che sia giusto partire dalla maggioranza se vogliamo che la nave arrivi in porto. Il propblema non è discutere o meno con Fi, va difeso il principio di farla con una maggioranza ampia ma non dobbiamo riportare sulla scena Berlusconi". Lo ha detto Gianni Cuperlo parlando alla Direzione del Pd. Quanto ai modelli, Cuperlo ha ricordato che "per 5 anni abbiamo condotto una campagna a tappeto sul diritto dei cittadini a scegliere i propri rappresentanti, allora dobbiamo dire no alla logica, al principio, al meccanismo delle liste bloccate"

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari