mercoledì 22 febbraio | 03:31
pubblicato il 27/feb/2015 17:16

Cuperlo a Renzi: in 3 minuti risolvo un quiz, non riforma fiscale

"Chiedi suggerimenti dopo aver ignorato pareri commissioni..."

Cuperlo a Renzi: in 3 minuti risolvo un quiz, non riforma fiscale

Roma, 27 feb. (askanews) - In tre minuti si può "risolvere un quiz", non la "riforma fiscale". Gianni Cuperlo lo scrive a Matteo Renzi in una lettera aperta, inviata per motivare la decisione di non partecipare agli incontri tematici di oggi. "Chiedi suggerimenti e linee di lavoro dopo che sul Jobs act il governo ha ignorato esattamente suggerimenti e linee votati dalla direzione del Partito democratico e poi dalle commissioni parlamentari. Dopo che sulla riforma costituzionale non avete tenuto conto neppure di un voto che avrebbe permesso, ora al Senato, di correggere quelle storture e incoerenze che rischiano, nei fatti, di rendere farraginosa la riforma. Dopo altre "bocciature" a proposte di puro buon senso".

"Per questo - ha aggiunto - non parteciperemo al 'ricevimento parlamentari'. Anche perché in tre minuti riesco a risolvere dei quiz e non la riforma fiscale".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia