giovedì 08 dicembre | 21:12
pubblicato il 07/ott/2013 15:27

Cultura: Orlando, dl non e' soluzione per fondazioni lirico-sinfoniche

Cultura: Orlando, dl non e' soluzione per fondazioni lirico-sinfoniche

(ASCA) - Roma, 7 ott - ''Il decreto Valore Cultura non e' la soluzione per i problemi delle Fondazioni lirico-sinfoniche italiane''. Lo ha dichiarato il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, che dopo avere sollevato, sia in sede Anci che nel corso di una specifica riunione con il ministro Brai, il tema della inadeguatezza dello strumento e dei suoi contenuti, ribadisce oggi la sua forte perplessita' sul decreto di recente convertito in legge.

''Ogni Teatro, ogni Fondazione riflette realta' e storie diverse - afferma Orlando - e la soluzione dei problemi che oggi molti stanno affrontando non puo' essere affidata ad un provvedimento che impone a tutti le stesse rigidita' gestionali, basate su criteri ed interventi uguali in particolare verso i dipendenti e le maestranze con riferimento ai livelli occupazionali e ai rapporti contrattuali''.

''A Palermo - spiega il primo cittadino del capoluogo siciliano - la Fondazione Teatro Massimo ha gia' intrapreso una strada virtuosa di contenimento dei costi e di superamento delle tante criticita' lasciate dalla precedente gestione. Grazie al prezioso lavoro condotto dal Commissario straordinario Fabio Carapezza Guttuso e alla consapevolezza dei lavoratori che hanno condiviso scelte indispensabili per garantire continuita' e stabilita' alla Fondazione in un momento di grande difficolta' qual e' quello che tutto il Paese sta attraversando, il Teatro Massimo sta lavorando per trovare soluzione ai propri problemi, che devono essere sicuramente essere affrontati con serieta' e rigore nell'ottica di un virtuoso contenimento della spesa e della abolizione di sprechi e privilegi ingiustificati, ma con strumenti e provvedimenti adatti alla realta' locale''. ''Proprio per questo - conclude Orlando - pur apprezzando l'attenzione che il Ministro ha inteso dedicare a una materia troppo spesso trascurata, chiedero' al Presidente Anci Fassino di affrontare il tema immediatamente, gia' nel corso della riunione dei Sindaci delle citta' metropolitane che avra' luogo sabato prossimo a Catania.

Sara' questa una prima occasione per ragionare insieme sulle azioni da intraprendere affinche' venga salvaguardato quel patrimonio straordinario che e' rappresentato dai nostri teatri d'opera''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni