martedì 21 febbraio | 02:23
pubblicato il 12/set/2013 12:32

Cultura: Bondi, non votero' a favore del decreto

Cultura: Bondi, non votero' a favore del decreto

(ASCA) - Roma, 12 set - ''Constato semplicemente che il governo, nel campo della scuola e della cultura, persevera secondo le antiche abitudini dell'aumento della spesa pubblica ricorrendo a nuove tasse e abbandonando sostanzialmente la strada delle riforme. Oltretutto, lo stanziamento di ben 75 milioni di euro a favore delle fondazioni liriche, con un occhio di favore alla citta' di Matteo Renzi, delinea un approccio statalista e assistenzialista che il governo Berlusconi aveva giustamente ostacolato e scoraggiato a favore di riforme autenticamente liberali e riformiste. Il mio voto, percio', senza impegnare in nessun modo il mio partito, non potra' essere a favore del decreto sulla cultura e anche sui provvedimenti riguardanti la scuola valutero' scrupolosamente se essi sono compatibili con l'obiettivo di un autentico rinnovamento della scuola italiana''. Lo dichiara in una nota il senatore e coordinatore del Pdl, Sandro Bondi.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia