sabato 03 dicembre | 17:18
pubblicato il 22/gen/2011 16:15

Cuffaro/ Perde seggio Senato, solo dimissioni evitano decadenza

Se lascia lui servirà voto aula, altrimenti basterà presa atto

Cuffaro/ Perde seggio Senato, solo dimissioni evitano decadenza

Roma, 22 gen. (askanews) - L'ex presidente della Regione Sicilia Salvatore Cuffaro perderà a breve il seggio da senatore a Palazzo Madama vinto nel 2008, quando si candidò come capolista dell'Udc in Sicilia. La decadenza dal seggio è uno degli effetti automatici della sentenza di condanna definitiva a sette anni per favoreggiamento aggravato alla mafia e violazione del segreto d'ufficio inflitta a Cuffaro dalla Cassazione. Essa diverrà applicabile non appena anche il Senato ne riceverà notifica, con semplice presa d'atto da parte della Giunta per le elezioni chiamata semplicemente a protocollare la decadenza di Cuffaro, individuare il nome del senatore subentrante e darne comunicazione all'assemblea. Che, a sua volta, sarà chiamata semplicemente a prendere atto e mettere agli atti dell'assemblea la decadenza di Cuffaro e la proclamazione del suo successore, ovvero il primo dei non eletti Udc. Dovrebbe trattarsi di Maria Giuseppa Castiglione, numero 6 della lista di candidati Udc in Sicilia, semprechè non sussistano nei suoi confronti cause di incompatibilità su cui esercitare opzione. Tutti coloro che la precedono (oltre a Cuffaro, Giampiero D'Alia, Antonello Antinoro, Salvatore Cintol, Sebastiano Burgaretta Aparo) infatti, sono già senatori, europarlamentari o deputati all'assemblea regionale siciliana per opzione da loro in tal senso espressa. Cuffaro, però, potrebbe seguire il precedente di Cesare Previti ed evitare la decadenza, presentando spontaneamente le dimissioni dal Senato. Previti, una volta divenuta definitiva la sentenza di condanna optò infatti per la rinuncia al seggio, presentando in verità le dimissioni il giorno stesso in cui la Camera avrebbe dovuto prendere atto della sua decadenza. Nel caso di dimissioni di Cuffaro, l'aula del Senato sarà chiamata a votare, così come avvenne per Previti. (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari