venerdì 09 dicembre | 14:36
pubblicato il 13/apr/2011 18:09

Csm/ Il plenum vota la decadenza del laico Brigandì

Diciannove i voti favorevoli, tre i contrari, due gli astenuti

Csm/ Il plenum vota la decadenza del laico Brigandì

Roma, 13 apr. (askanews) - Il plenum del Consiglio superiore della magistratura ha approvato con 19 voti favorevoli, 3 contrari e 2 astenuti, la risoluzione proposta dalla commissione verifica titoli che stabilisce la decadenza dal Csm del consigliere Matteo Brigandì, 'laico' della Lega eletto dal Parlamento. La decisione è arrivata con una inversione a sorpresa dell'ordine del giorno dopo che stamattina il vicepresidente del Csm Michele Vietti aveva proposto, senza incontrare obiezioni, il rinvio del voto alla seduta del 4 maggio. La causa della decadenza è nella posizione di incompatibilità di Brigandì che, al momento della sua elezione, ricopriva la carica di amministratore di una holding della Lega Nord, la Fin Group.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
M5s
Grillo richiama M5s: programma unico per i candidati premier
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Lungarotti, Cantine aperte a Natale
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina