giovedì 23 febbraio | 17:45
pubblicato il 13/apr/2011 18:09

Csm/ Il plenum vota la decadenza del laico Brigandì

Diciannove i voti favorevoli, tre i contrari, due gli astenuti

Csm/ Il plenum vota la decadenza del laico Brigandì

Roma, 13 apr. (askanews) - Il plenum del Consiglio superiore della magistratura ha approvato con 19 voti favorevoli, 3 contrari e 2 astenuti, la risoluzione proposta dalla commissione verifica titoli che stabilisce la decadenza dal Csm del consigliere Matteo Brigandì, 'laico' della Lega eletto dal Parlamento. La decisione è arrivata con una inversione a sorpresa dell'ordine del giorno dopo che stamattina il vicepresidente del Csm Michele Vietti aveva proposto, senza incontrare obiezioni, il rinvio del voto alla seduta del 4 maggio. La causa della decadenza è nella posizione di incompatibilità di Brigandì che, al momento della sua elezione, ricopriva la carica di amministratore di una holding della Lega Nord, la Fin Group.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Pd
Anche Orlando in corsa per le primarie Pd, domani l'annuncio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech