sabato 25 febbraio | 10:28
pubblicato il 11/set/2014 17:27

Csm-Consulta, chiesto rinvio voto alla settimana prossima

Presidenti di Camera e Senato decideranno nelle prossime ore (ASCA) - Roma, 11 set 2014 - Richiesto il rinvio a settimana prossima del voto per l'elezione dei due giudici della Consulta e dei cinque membri laici del Csm. Durante una Conferenza congiunta dei capigruppo informale, sono state numerose le richieste che, dopo la nuova fumata nera di oggi, il Parlamento in seduta congiunta si riunisca lunedi' pomeriggio. Nessuno ha chiesto che la nuova voatazione (la decima per il Csm e la settima per la Consulta) si tenga nel pomeriggio o nella giornata di domani. Esclusa una votazione per la giornata di martedi', quando il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, dovra' riferire in Parlamento sul programma dei 1000 giorni. La decisione su come procedere e' affidata ora ai presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso, al momento assenti per impegni internazionali a Oslo. Decisione che dovrebbe quindi arrivare nelle prossime ore.

Sgr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech