sabato 03 dicembre | 13:27
pubblicato il 18/dic/2013 12:00

Csm: Berlusconi delegittima toghe, democrazia a rischio

Contro magistrati accuse inaccettabili e infondate

Csm: Berlusconi delegittima toghe, democrazia a rischio

Roma, 18 dic. (askanews) - E' "palesemente privo di fondamento" accusare la magistratura di avere "finalità eversive", parole "inaccettabili" che rappresentano una "obiettiva delegittimazione" e "denigrazione" delle toghe, mettendo così "a repentaglio i principi sui quali si fonda la convivenza democratica". In una delibera approvata a larga maggioranza, il plenum del Csm interviene ancora una volta per denunciare gli attacchi di Silvio Berlusconi ai magistrati. Erano stati i consiglieri togati di Unicost, all'indomani delle dure accuse rivolte dall'ex premier ai magistrati dopo la sentenza di condanna Mediaset, a sollecitare l'intervento dell'organo di autogoverno delle toghe a tutela dei magistrati. (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari