mercoledì 07 dicembre | 22:10
pubblicato il 31/lug/2012 14:15

Crisi/Berlusconi:Monti si dà da fare ma non si vede via d'uscita

La situazione è rimasta quella di prima

Crisi/Berlusconi:Monti si dà da fare ma non si vede via d'uscita

Milano, 31 lug. (askanews) - "Nel nostro Paese la crisi finanziaria è più acuta, ma non dipende dall'Italia. Con apprezzabile senso di responsabilità, io mi son tirato indietro dal governo. Da tutti si diceva che un governo tecnico avrebbe migliorato questa crisi. Il governo si è dato da fare, nonostante questo la crisi è rimasta". Lo ha detto l'ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, nel corso di un'intervista al canale tematico Milan Channel. "Negli ultimi mesi abbiamo pagato il denaro un punto in più rispetto a quando c'era il mio governo - ha aggiunto Berlusconi - e alla crisi finanziaria si è aggiunta anche la crisi economica. In giro c'è ansia e preoccupazione per il futuro. L'aumento delle tasse ha inciso su una crisi molto negativa e dalla quale non si vede ora una via d'uscita".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Governo
Pisapia: pronto a unire sinistra fuori da Pd, dialogo con Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni