mercoledì 22 febbraio | 00:35
pubblicato il 16/mag/2013 19:37

Crisi: Zanda, non piu' tagli lineari ma selettivi

Crisi: Zanda, non piu' tagli lineari ma selettivi

(ASCA) - Roma, 16 mag - ''La spesa pubblica va tagliata seriamente ma non come e' da tradizione italiana e cioe' con tagli lineari. Bisogna fare l'opposto: dire esattamente dove dobbiamo tagliare''. Lo afferma Luigi Zanda nel corso della registrazione di Porta a Porta.

E poi aggiunge: ''La questione e' enorme. Se non attacchiamo la spesa pubblica in modo selettivo ma coraggioso, se non risolviamo il problema dell'evasione fiscale che ammonta a quasi 200 miliardi, se non intacchiamo i 60 miliardi di corruzione e i 250 dell'economia sommersa e, nel contempo, i vincoli dell'Unione europea restano gli stessi, non riusciremo a uscire dalla crisi. Una crisi che non e' solo economica, ma sociale e di sistema''. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia