lunedì 16 gennaio | 14:10
pubblicato il 23/feb/2012 10:22

Crisi/ Tremonti: Lettera Bce all'Italia è stata solo folklore

Si dice l'abbiano chiesta dal nostro Governo, ma è robetta

Crisi/ Tremonti: Lettera Bce all'Italia è stata solo folklore

Roma, 23 feb. (askanews) - "Robetta, folklore". L'ex ministro Pdl dell'Economia Giulio Tremonti definisce così oggi la lettera della Bce all'Italia dell'estate scorsa che sarebbe stata concordata con lo stesso premier Silvio Berlusconi e che è costata agli italiani due manovre da 'lacrime e sangue', per dirla con le parole dei governanti di allora. "La lettera della Bce - ha detto Tremonti, ospite stamani a Raitre su Agorà- non l'ho chiesta io, si dice che l'abbia chiesta qualcuno del governo ma quella è robetta e folklore . La guerra dei conti pubblici comincia quando viene degradato il debito americano. In quel momento io decretavo ancora più prudenza mentre qualcun altro diceva che ci voleva coraggio. Il fatto è che la finanza in questo momento sta distruggendo gli stati e sta eliminando la democrazia".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Fca
Fca, Delrio: richiesta Germania a Ue del tutto irricevibile
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Governo
Alfano: elezioni? Avanti finchè c'è carburante, senza psicodrammi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Trump avverte Merkel su commercio: troppe Mercedes negli Usa
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, lanciato razzo di SpaceX dopo l'esplosione di settembre
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Anas: nel 2016 traffico in crescita, su tutta la rete +2,45%