sabato 03 dicembre | 19:32
pubblicato il 13/set/2013 16:26

Crisi: Prestigiacomo, inaccettabile diffidenza riservata a Italia

Crisi: Prestigiacomo, inaccettabile diffidenza riservata a Italia

(ASCA) - Roma, 13 set - ''Serve uno scatto d'orgoglio da parte della politica verso chi in Europa continua a offendere il nostro Paese definendolo in modo piu' o meno esplicito, inaffidabile. I sacrifici e gli sforzi fatti finora sono nero su bianco. E' dunque veramente inaccettabile la diffidenza che ancora viene riservata all'Italia, sono intollerabili le continue 'tirate d'orecchie'''. Lo afferma Stefania Prestigiacomo, parlamentare Pdl.

''I maggiori timori in Europa derivano dall'instabilita' nella quale si trova il governo a causa dei contrasti sulla vicenda Berlusconi tra i due maggior partiti che lo sostengono. Spetta al Pd porre fine alla guerra contro il leader di centrodestra per potersi dedicare con il Pdl alla realizzazione delle riforme necessarie e urgenti. Noi siamo pronti ad avviare questo lavoro insieme, le scadenze sul fronte economico sono tante e imminenti'', conclude Prestigiacomo. com-ceg/sam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Riforme
Referendum, Grillo: Paese spaccato, vincere o perdere è uguale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari