domenica 19 febbraio | 13:42
pubblicato il 13/set/2013 16:26

Crisi: Prestigiacomo, inaccettabile diffidenza riservata a Italia

Crisi: Prestigiacomo, inaccettabile diffidenza riservata a Italia

(ASCA) - Roma, 13 set - ''Serve uno scatto d'orgoglio da parte della politica verso chi in Europa continua a offendere il nostro Paese definendolo in modo piu' o meno esplicito, inaffidabile. I sacrifici e gli sforzi fatti finora sono nero su bianco. E' dunque veramente inaccettabile la diffidenza che ancora viene riservata all'Italia, sono intollerabili le continue 'tirate d'orecchie'''. Lo afferma Stefania Prestigiacomo, parlamentare Pdl.

''I maggiori timori in Europa derivano dall'instabilita' nella quale si trova il governo a causa dei contrasti sulla vicenda Berlusconi tra i due maggior partiti che lo sostengono. Spetta al Pd porre fine alla guerra contro il leader di centrodestra per potersi dedicare con il Pdl alla realizzazione delle riforme necessarie e urgenti. Noi siamo pronti ad avviare questo lavoro insieme, le scadenze sul fronte economico sono tante e imminenti'', conclude Prestigiacomo. com-ceg/sam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Sinistra
Fratoianni si presenta: Sinistra italiana sia un vero partito
Pd
D'Alema: Renzi non sia prepotente, questione è nelle sue mani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia