lunedì 05 dicembre | 09:49
pubblicato il 11/set/2013 17:36

Crisi: Pittella, nessun trionfalismo. Modificare patto stabilita'

Crisi: Pittella, nessun trionfalismo. Modificare patto stabilita'

(ASCA) - Roma, 11 set - ''Eviterei i trionfalismi. C'e' qualche segnale incoraggiante ma la situazione resta molto difficile sul piano della disoccupazione, dello scollamento sociale. Difficile sul piano della tenuta democratica con una forte disaffezione da parte dei cittadini tanto che sono sinceramente preoccupato sul tasso di partecipazione al voto per le prossime elezioni europee. Se servono segnali forti, anzi fortissimi, io ne do' uno: bisogna assolutamente modificare il patto di stabilita'. Questo dev'essere un impegno serio che il mio partito deve assumerne in campagna elettorale gia' da ora''. Lo dichiara a Radio Anch'Io Gianni Pittella, vice presidente vicario del Parlamento europeo e candidato alla segreteria del Pd, commentando il discorso sullo Stato dell'Unione del Presidente Ue Jose Barroso.

com-ceg/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari