venerdì 02 dicembre | 23:41
pubblicato il 04/nov/2011 18:19

Crisi/ Napolitano: Ogni Stato Ue si interroghi su responsabilità

Serve salto di qualità in processo di integrazione europeo

Crisi/ Napolitano: Ogni Stato Ue si interroghi su responsabilità

Bari, 4 nov. (askanews) - "Le istituzioni dell'Unione Europea e gli Stati che ne sono parte, nessuno escluso, stanno pagando il prezzo di insufficienze, esitazioni, contraddizioni, su cui ciascuno dovrebbe interrogarsi per la sua quota di responsabilità". Così il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel suo intervento all'ateneo di Bari. "E - ha continuato - dobbiamo ora, insieme, compiere il nuovo salto di qualità che si impone nel processo di integrazione europea, perchè si rinnovi quell'impegno di comune sviluppo, quello spirito di giustizia, di coesione sociale, di solidarietà che ha fin dalle origini animato il progetto europeo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari