sabato 03 dicembre | 15:24
pubblicato il 12/ago/2011 14:09

Crisi/ Napolitano: Attendo Cdm, poi si apra confronto con tutti

"Momento è delicatissimo, responsabilità sono comuni"

Crisi/ Napolitano: Attendo Cdm, poi si apra confronto con tutti

Roma, 12 ago. (askanews) - Ha concluso il suo "giro d'orizzonte", e ora il capo dello Stato attende le decisioni del Consiglio dei ministri, che stasera dovrebbe varare il decreto legge con le misure anti-crisi. Il momento è "delicatissimo", ha sottolineato in una nota Giorgio Napolitano, bisogna "far fronte ai gravi rischi" per l'Italia, "conseguenza delle tensioni sui mercati finanziari", e bisogna "corrispondere alle attese delle istituzioni europee". Per questo, "prima e dopo" le decisioni del governo, serve un confronto aperto a tutti, perchè le responsabilità sono comuni. Nella nota diffusa dal Quirinale, si ricostruiscono gli incontri avuti tra ieri e oggi dal presidente della Repubblica: stamattina con il segretario del Pdl, Angelino Alfano, e il presidente della Camera, Gianfranco Fini. Ieri si era intrattenuto a colloquio col presidente del Senato, Renato Schifani. Un "giro d'orizzonte" che era culminato nell'incontro di ieri pomeriggio con il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta. "Il capo dello Stato, che nel corso di tutti i colloqui svoltisi ieri e oggi si è ispirato alle preoccupazioni ed esigenze più volte espresse negli ultimi tempi, è ora in attesa - si sottolinea nella nota del Quirinale - delle deliberazioni che il Consiglio dei Ministri adotterà per far fronte ai gravi rischi emersi per l'Italia in conseguenza delle tensioni sui mercati finanziari, e per corrispondere alle attese delle istituzioni europee. Il Presidente Napolitano ha espresso in particolare l'auspicio che prima e dopo le deliberazioni del Consiglio dei Ministri si sviluppi il confronto più attento, aperto alle proposte di tutte le forze politiche e sociali che, come già ieri in Parlamento, appaiono consapevoli delle comuni responsabilità nell'attuale delicatissimo momento".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari