lunedì 23 gennaio | 05:53
pubblicato il 08/mag/2013 16:48

Crisi: mozione senatori Pd per interventi a contrasto poverta'

(ASCA) - Roma, 8 mag - ''Intervenire con urgenza con misure efficaci per contrastare i fenomeni di poverta' e di impoverimento della popolazione causati dalla crisi economica.'' E' l'impegno che, con una mozione, chiedono al governo i senatori Stefano Lepri, Vicepresidente del Gruppo Pd al Senato, Luigi Zanda Presidente del Gruppo, Rita Ghedini Segretario d'Aula e i senatori Angioini, Amati, Astorre, cantini, Chiti, Cirinna', Cociancich, d'Adda, Del Barba, Di Giorgi, Fedeli, Favero, Gatti, Ghedini, Marcucci, Martini, Mirabelli, Morgoni, Orru', Padua, Pezzopane, Pinotti, Spilabotte, Vaccari, Vattuone. E' quanto si legge in un comunicato degli esponenti Democratici.

La mozione impegna il Governo ad adottare misure urgenti in materia di poverta', assegnando per il 2013: ulteriori 300 milioni di euro per l'aumento del fondo nazionale per le politiche sociali; ulteriori 250 milioni di euro per estendere la sperimentazione della nuova social card, il cui avvio e' previsto entro pochi mesi nelle 12 citta' con piu' di 250.000 abitanti, con speciale riguardo ai nuclei familiari poveri con figli minori, in modo da ampliare la platea dei beneficiari e consolidare le caratteristiche di misura universalistica di contrasto alla poverta'; 50 milioni per finanziare la social card gia' esistente; 100 milioni da destinare al sostegno della morosita' incolpevole, per evitare che i fenomeni di impoverimento determinino la perdita dell'abitazione''. I parlamentari democratici impegnano inoltre il governo ''a procedere alla firma del riparto delle risorse del fondo nazionale per le politiche sociali concordato in sede di conferenza delle Regioni, per rendere queste risorse immediatamente disponibili alle Regioni e quindi agli enti gestori; ad inserire, nell'ambito del programma nazionale di riforma, nella nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza, interventi di riforma delle politiche sociali e abitative, con particolare riferimento alle azioni di contrasto della poverta', quali misure di sostegno al reddito e di supporto a percorsi di uscita dalla condizione di indigenza; infine, a reperire le risorse necessarie, anche attraverso l'incremento delle imposte sul gioco d'azzardo e, in particolare, sulle scommesse on line''. ''La nostra proposta - spiega il vicepresidente Lepri - prende atto della drammatica situazione che coinvolge milioni di persone in condizioni di poverta' assoluta. Oggi, i servizi sociali e il volontariato non ce la fanno piu' ad affrontare le continue richieste di aiuto. Siamo di fronte a un vero allarme che va affrontato anche con interventi di emergenza come quello da noi proposto, oltre che con riforme strutturali su cui dovremo impegnarci''.

com-brm/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4