sabato 25 febbraio | 20:15
pubblicato il 05/feb/2013 12:00

Crisi/ Monti: Finito rigore non c'è ricreazione, avanti riforme

Difficile gestire in emergenza,ma in 5 anni si può e si deve fare

Crisi/ Monti: Finito rigore non c'è ricreazione, avanti riforme

Pordenone, 5 feb. (askanews) - "Finito il rigore non inizia la ricreazione, bisogna continuare con le riforme fatte in quest'anno di governo". A sottolinearlo il premier dimissionario, Mario Monti, a margine di un incontro a Pordenone. "Finito il rigore non arriva la ricreazione e quindi il bilancio pubblico bisogna tenerlo bene sotto controllo per non ritrovarsi come a fine del 2011", ha detto. "Il rigore e le riforme fatte nell'anno di governo, continuandole, porteranno allo sviluppo", ha aggiunto, ricordando come, secondo il Fondo monetario internazionale, proseguire sulla strada delle riforme fatte valga "6 punti di Pil nei prossimi 5 anni". In generale, ha concluso Monti, "va gestito meglio l'intero Paese, era difficile farlo in un anno d'emergenza, ma nei 5 anni di una legislatura si può e si deve fare".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Pd
Orlando: mi candido per guidare il Pd, non contro qualcuno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech