lunedì 23 gennaio | 20:39
pubblicato il 07/ago/2012 13:17

Crisi/ Monti: Con governo Berlusconi spread sarebbe a 1.200

In Francia più basso, mercati pensano che Germania non la mollerà

Crisi/ Monti: Con governo Berlusconi spread sarebbe a 1.200

Roma, 7 ago. (askanews) - "Se il governo precedente fosse ancora in carica lo spread dell'Italia sarebbe a 1.200 o qualcosa del genere". Lo dice il presidente del Consiglio, Mario Monti, in un'intervista al 'Wall street journal'. "Lo spread è ancora alto perchè il nostro debito è obiettivamente molto alto - spiega il premier -, e i mercati hanno cominciato a rendersi conto in modo drammatico che la governance dell'eurozona è debole. La Francia ha fatto molte meno riforme di quelle che abbiamo fatto noi, ma nonostante questo il loro spread è più basso. Il motivo è che si ritiene che la Germania non mollerà mai la Francia".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4